COMUNICATO STAMPA


SANDRA SNOZZI    L'agnello vegetale e altri animali

20 gennaio - 18 febbraio 2007

vernice       20 gennaio 2007 dalle ore 16 




La presentazione delle opere di Sandra Snozzi negli spazi di Officinaarte attira il visitatore in un vero e proprio incantesimo.


Così l’artista sintetizza il suo lavoro: 

"Da sempre stimolata dal bisogno della scoperta e della conoscenza del significato dell’animale, nel quale identifico l’Arcaico Vivente, la mia ricerca  procede grazie al contributo di un lavoro eclettico dove si alternano citazioni, allegorie, immagini, sogni, racconti di viaggio medievali (da cui L’agnello vegetale), favole, filastrocche (in particolare tratte da Der Struwwelpeter di H.Hoffmann) ..."

"Non ne ho evidentemente che sfiorato i fondamentali strumenti d’approccio: lo studio dell’Inconscio Collettivo e la valorizzazione dei fatti simbolici, la Fiaba (in quanto espressione più semplice e pura dei processi psichici dell’inconscio collettivo*), l’Animale (“l’elemento più arcaico e primitivo della fiaba”*), quale contenuto primo e assoluto della mia attività, la Pratica artistica, ovvero l’insieme delle risoluzioni prese, concettuali e tecniche, per affrontare ciò che mi piace definire la “sfida della reinterpretazione” della realtà, cercando forse la magia per “vedere tra le cose” e farne “atto di poesia.”**

"Una volta iscritte nella memoria, e la bellezza delle forme captata nella sua essenza, il corpo si trasfigura, s’idealizza, e nasconde pudicamente dietro la superficie levigata, ruvida o torturata, la sua magia, la sua verità.
Riferendomi  a Claire Lejeune, considero l’espressione artistica come un “témoignage sui generis de l’initiation au feu de la création, à la consubstantialité de l’espace et du temps dont s’ingénie l’imagination la plus arcaïque.”***

*C. G. Jung, L’uomo e i suoi simboli, ed. Casini, 1967
**Juan Mirò, Il colore dei miei sogni, ed. Emme, 1979
***Claire Lejeune, Age poétique - Age politique, essais, ed. L’exagone, 1987


Nata a Locarno nel 1964 Sandra Snozzi si diploma presso l’Ecole Supérieure des Arts Visuels di Ginevra. 
Dal 1989 inizia un’intensa attività espositiva in tutta la Svizzera. 
Disegnatrice e scultrice, dal 1992 è assistente incaricata presso l’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, Dip. Architettura. 
Da segnalare la collaborazione nel 2001 con Felice Varini per Segni (Unesco, Castelgrande) e la realizzazione del progetto Grilli per Piazza Pinocchio, Expo CH 2002.
Vive e lavora a Bellinzona.


Officinaarte da sabato 20 gennaio a domenica 18 febbraio 2007
Via Cantonale 57, CH-6983 Magliaso-Lugano

orari sabato e domenica 14.00 –17.00
mercoledi 19.00 – 21.00, o su appuntamento (0041)91 606 46 02

Sandra Snozzi - Omaggio a Heinrich Hoffmann


Galleria Fotografica

Via Cantonale 57 CH-6983 Magliaso (Lugano)
tel. e fax +41(091)6064602 cell.+41(0)792346311 www.officina-arte.ch, e-mail:info@officina-arte.ch